Informazioni al Pubblico

Informazioni al pubblico

Negli ultimi anni FERROVIENORD ha investito molto nell’ambito di un processo di ottimizzazione della qualità della sicurezza ferroviaria impiegando i più avanzati sistemi tecnologici non solo nel campo del Segnalamento ferroviario ma anche nel settore delle Telecomunicazioni ed in particolare nei sistemi di Informazione al Pubblico.

Grazie all’impiego di sistemi evoluti di trasporto fonia e traffico dati, di sistemi informatici di comando, controllo e di supervisione da remoto del traffico ferroviario, FERROVIENORD ha iniziato un percorso di implementazione di nuovi sistemi tecnologici legati alla Informazione al Pubblico visiva e sonora, che stanno entrando prepotentemente, con nuove logiche di funzionamento, nel processo ferroviario della Circolazione e oggi la ferrovia moderna ed evoluta non può prescindere da essi.

FERROVIENORD sta implementando un nuovo modello di automazione di processo e di governo traducendo in informazioni sonore e visive i dati recepiti dai sistemi di controllo della Circolazione, con la consapevolezza che il risultato ottenuto avrà significativi riflessi sull’organizzazione dell’esercizio, sulle prestazioni dell’infrastruttura e sulla qualità del servizio offerto al Cliente/Viaggiatore.

Cliente/Viaggiatore che per FERROVIENORD assume sempre più centralità negli obiettivi di nuovi progetti.
Nelle stazioni l’Informazione al Pubblico è di due tipi:

  • Tipo fisso, relativa all’orientamento in stazione, alle indicazioni per la sicurezza e l’orario dei treni programmato, veicolata attraverso apposite bacheche dette quadri orari murali con l’indicazione per fascia oraria dei treni in arrivo e partenza;
  • Tipo variabile, in tempo reale, relativa all’effettivo orario e binario di arrivo e partenza dei treni nonché alla comunicazione di eventuali anormalità di circolazione (ritardi, soppressioni, scioperi, ecc.), veicolata da canali sonori e visivi tramite dispositivi audio, monitor e tabelloni a led riepilogativo o di binario.

Ciascun impianto di Informazione al Pubblico di tipo fisso e di tipo variabile viene redatto tenendo conto della tipologia di stazione e delle specifiche esigenze della località interessata, quali ad esempio: traffico turistico, bilinguismo e tenendo conto delle dimensioni e della topologia degli atri, delle sale di attesa, dei marciapiedi e dei sottopassi.

Le stazioni e le fermate della rete di FERROVIENORD sono ormai tutte impresenziate e le Informazioni al Pubblico di tipo variabile sono gestite centralmente dal PCC (Posto Centrale della Comunicazione) situato a Saronno presso la sala PCM (Posto di Controllo Movimento intera rete FERROVIENORD). Da qui tutte le informazioni relative ai treni vengono distribuite nello stesso momento dal “PCC” verso tutte le stazioni ad esso collegate, riducendo sia la catena degli operatori coinvolti nel processo di trattamento e diffusione dei dati, sia la quantità di operazioni da compiere manualmente. L’operatore del posto centrale ha più spazio per aggiungere valore all’informazione già disponibile in automatico, ad esempio integrandola – in caso di ritardi o soppressioni – con le notizie sulle eventuali alternative di viaggio, da visualizzare sui monitor accanto agli altri dati con l’aggiunta in automatico di una stringa dati che si converte in un messaggio vocale che viene diffuso mediante l’impianto di Diffusione Sonora nella stazione o nelle stazioni di pertinenza.

Un grosso lavoro è stato fatto anche in una logica di manutenzione e intervento in caso di guasto attraverso monitoraggio continuo e in tempo reale degli apparati di Informazione al Pubblico in campo, che a loro volta rendo disponibili dati in gra

nde quantità circa lo stato di funzionamento di tutti i componenti elettronici che consentono di rilevare un eventuale comportam

ento anomalo delle macchine. La strategia facente parte, anche per le Informazioni al Pubblico, di un sistema informatico complesso di Diagnostica Centralizzata consente a FERROVIENORD di affrontare con tempestività i possibili guasti, a volte anche prima che abbiano un impatto sulla gestione del sevizio ferroviario, a vantaggio dei propri Clienti/Viaggiatori.

InfoPax al PCM di Saronno