Stazione di Cormano, presentato il progetto dello scalo unificato con Cusano Milanino

Il cantiere, inserito nel progetto Brianza Expo per il rilancio della linea Milano-Seveso-Asso, è stato presentato oggi dai tecnici di FERROVIENORD e l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Roberto Cornelli

Milano, 6 marzo 2014 – Prosegue il road show di presentazione dei lavori della linea Milano-Seveso-Asso che oggi è approdato nel comune di Cormano per la presentazione del cantiere avviato da FERROVIENORD per la nascita della nuovissima stazione unificata Cormano-Cusano.

Il progetto della stazione ferroviaria è stato presentato oggi nel corso di un incontro pubblico svoltosi nell’aula consiliare del Comune di Cormano di Piazza Scurati alla presenza dei tecnici di FERROVIENORD e l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Roberto Cornelli.

Il piano di interventi collegato alla stazione di Cusano-Cormano prevede un investimento complessivo di 35 milioni di euro con l’obiettivo dell’attivazione della stazione unificata nel mese di dicembre 2014.

Anche i lavori che interessano il nuovo scalo di Cormano-Cusano rientrano nel vasto piano di ammodernamento della linea Milano Seveso Asso ribattezzato Brianza Expo sul quale FERROVIENORD ha programmato investimenti per 75 milioni di euro.

Fermata unica a partire dall’inizio del 2015, quindi, e fine cantieri per primavera 2016: questo il cronoprogramma dei lavori già appaltati per 24 milioni di euro.

Le risorse economiche, d’altro canto, sono imposte dalle dimensioni della domanda prevista per la nuova stazione unificata: a regime infatti, con il terzo binario, la stazione unificata servirà oltre 180 treni/giorno tra treni regionali e suburbani e fino a 10 milioni di passeggeri all’anno, 30 mila al giorno.

Previsioni di operatività importanti, ma innanzi tutto efficienza e miglioramento dei servizi per gli utenti con opere a supporto della circolazione che consentiranno una riduzione media di 3 minuti dei tempi di percorrenza per tutti i viaggiatori della linea della Brianza.

La nuova era della stazione unificata Cormano-Cusano sarà caratterizzata anche da un ritorno sul fronte della sicurezza, con l’eliminazione dei 2 passaggi a livello e la realizzazione dei sottopassaggi e delle passerelle.
Il nuovo impianto di stazione unificata di via Sauro Marconi nascerà in un’area baricentrica rispetto a Cormano e Cusano Milanino e sarà implementato con moderne infrastrutture di servizio e accoglienza.

Sul versante Cormano verrà creata un’area di sosta in grado di contenere 83 posti auto (3 per disabili) con ulteriori spazi per moto e bici oltre che una rotatoria tra le vie Sauro – Battisti.
Anche lato Cusano Milanino è previsto un parcheggio con una dotazione di 105 posti auto (4 per disabili) e 13 posti moto.

Tra gli interventi infrastrutturali anche la creazione di un sistema di piazze coperte con servizi al viaggiatore, l’eliminazione di 2 passaggi a livello con la creazione di un sottopasso, una passerella in via Vittorio Veneto e un’altra per il collegamento tra la stazione e via Rodari (lato Cormano).

A supporto del servizio è prevista inoltre la realizzazione del terzo binario di attestamento e precedenza, oltre i due binari di corsa, la realizzazione di due banchine di 250m, alte 55cm, accessibili a tutti mediante ascensori, dotate di pensiline, tele indicatori e impianti di diffusione sonora.