Intitolata a Giuseppe Marzullo la nuova velostazione di Castano Primo

Milano, 11 marzo 2017 – E’ intitolata a Giuseppe Marzullo – avvocato e docente, già vicepresidente di Ferrovienord, scomparso prematuramente all’età di 61 anni lo scorso mese di dicembre – la nuova velostazione di Castano Primo (Mi), inaugurata oggi.

LA STRUTTURA – Presso la stazione ferroviaria della linea Milano – Novara, Ferrovienord ha realizzato una velostazione in grado di accogliere fino a 30 biciclette. Coperta, dotata di telecamere di videosorveglianza, help point e illuminazione notturna, per garantire la massima sicurezza agli utenti, sarà accessibile tramite le tessere di trasporto già in uso (Itinero, Io Viaggio e CRS–T). In linea con le direttive del Piano Regionale della Mobilità Ciclistica (PRMC), questo intervento ha lo scopo di incentivare la mobilità sostenibile per gli spostamenti quotidiani e il tempo libero. La struttura di Castano Primo sarà la quarta della rete di Ferrovienord in cui sarà possibile utilizzare le tessere di trasporto per l’accesso. Le prime tre sono state Como Borghi, Saronno e Bruzzano. Con quella di Castano Primo, le velostazioni presenti sulla rete di Ferrovienord diventano 11. Entro l’inizio dell’estate è inoltre prevista l’inaugurazione di altre strutture: Cormano-Cusano Milanino, Busto Arsizio, Gerenzano Turate e Turbigo.

GIUSEPPE MARZULLO – Nato a Salerno nel 1955, laureato in Giurisprudenza, è stato docente di ruolo di Diritto, Economia e Scienza della Finanza presso l’Istituto d’Istruzione Superiore Statale “G. Torno” di Castano Primo e ha svolto la professione di avvocato civilista e amministrativista presso il Foro di Milano. Tra i diversi incarichi ricoperti, è stato assessore Provinciale di Milano alla Formazione professionale (1999-2004), Direttore della Scuola Superiore della Pubblica amministrazione Locale della Lombardia (2005-2008), Componente del Consiglio Nazionale della Pubblica Istruzione (2008-2012), consigliere provinciale di Milano (2009-2014) e nuovamente assessore Provinciale di Milano con deleghe allo Sviluppo Economico, Formazione professionale e Lavoro (2014). Membro del Consiglio di Amministrazione di Ferrovienord dal 2015, nell’aprile 2016 era stato nominato vicepresidente. E’ scomparso improvvisamente nel dicembre 2016.