Interventi Realizzati

Interventi realizzati

In questa sezione è possibile trovare informazioni relative alle principali opere realizzate sulla rete FERROVENORD.

In questa sezione è possibile trovare informazioni relative alle principali opere realizzate sulla rete FERROVENORD.

Negli ultimi anni, sulla rete di FERROVIENORD sono stati ultimati diversi importanti interventi. Tra questi spicca il completamento del collegamento ferroviario tra il Terminal 1 e il Terminal 2 dell’aeroporto di Malpensa, concluso a dicembre 2016.

Altre opere hanno riguardato l’eliminazione di passaggi a livello o il perfezionamento dei lavori sulle stazioni.

LINEA SARONNO – MALPENSA AEROPORTO

COLLEGAMENTO T1-T2

Intervento: realizzazione del COLLEGAMENTO FERROVIARIO TRA IL TERMINAL 1 E IL TERMINAL 2 dell’Aeroporto Intercontinentale di Malpensa, per una lunghezza di circa 3,6 chilometri, con realizzazione di una nuova stazione ferroviaria al Terminal 2.

  • Tempi: con il Decreto del Provveditore Interregionale alle Opere Pubbliche n. 2273 del 6 marzo 2014 sono state ultimate le procedure per l’approvazione del progetto definitivo (con perfezionamento dell’Intesa Stato – Regione e la dichiarazione di pubblica utilità) a seguito della conclusione dell’istruttoria nell’ambito della Conferenza di Servizi permanente per l’approvazione dei progetti EXPO 2015.
    • La realizzazione del progetto sarà articolata in due lotti funzionali con appalti a cura di SEA e FERROVIENORD.
    • FERROVIENORD ha anticipato nel mese di marzo 2014 l’affidamento del servizio di taglio piante e del servizio di bonifica da ordigni bellici e scavo archeologico sulle aree del futuro cantiere.
    • FERROVIENORD ha aggiudicato in data 28 agosto 2014 la procedure di gara per l’affidamento del progetto esecutivo e della realizzazione dei lavori e la firma del contratto di appalto per FERROVIENORD è avvenuta nel mese di novembre 2014.
    • L’attivazione del servizio ferroviario è avvenuta nel dicembre 2016.

 

  • Investimento: 115 milioni di Euro cui 38 milioni di Euro per il Lotto 1 (SEA) e 77 milioni di Euro per il Lotto 2 (FERROVIENORD).


SISTEMI DI PROTEZIONE DELLA MARCIA DEI TRENI (SSC/SCMT)

L’intervento consiste nell’installazione sull’intera rete (Sottosistema di Terra) e su tutti i rotabili circolanti (Sottosistema di Bordo) di sistemi automatici di protezione della marcia del treno, che garantiscono la sicurezza della circolazione ferroviaria, verificando che il comportamento del macchinista sia coerente con le caratteristiche della linea e con l’aspetto dei segnali incontrati.

Gli ordini del più recente materiale rotabile (convogli TSR, treni Aeroportuali, convogli CSR, automotrici a trazione termica) includono già di serie l’attrezzaggio con il Sottosistema di Bordo del SCMT o del SSC.

Sul ramo Milano è stata completata l’installazione dell’ultima versione del sistema SCMT (Sistema di Controllo della Marcia del Treno), che si sovrappone al regime del blocco automatico a correnti codificate, presente sulle tratte a maggior traffico, o al blocco conta assi.

Sul ramo Iseo è stata completata l’installazione del SSC (Sistema di Supporto alla Condotta), che è un sistema di protezione della marcia del treno semplificato e destinato alle linee a trazione termica.

I tempi – Sono avvenute le seguenti attivazioni del Sottosistema di Terra (SST):

  • Luglio 2011 – tratta Milano Bovisa – Malpensa Aeroporto;
  • Aprile 2014 – tratte Saronno – Como Camerlata e Saronno – Malnate;
  • Settembre 2014 – tratta Brescia – Iseo;
  • Ottobre 2014 – tratta Saronno – Seregno;
  • Dicembre 2015 – tratta Sacconago – Novara Nord;
  • Maggio 2017 – tratta Iseo – Pisogne;
  • Luglio 2017 – tratte Milano Cadorna – Milano Bovisa e Milano Bovisa – Seveso – Camnago;
  • Dicembre 2017 – tratte Pisogne – Edolo e Bornato – Rovato;
  • Ottobre 2019 – tratte Malnate – Laveno e Seveso – Asso;
  • Settembre 2020 – tratta Como Camerlata – Como Lago;


Parallelamente all’attrezzaggio della rete è stata ultimata l’installazione del Sotto Sistema di Bordo (SSB) per i convogli di tipo TAF e per le automotrici Aln668 di proprietà FERROVIENORD.

  • L’investimento complessivo per i Sottosistemi di Terra e di Bordo è di circa 45 milioni di Euro;


LINEA NOVARA – SARONNO – SEREGNO

CASTANO

Intervento: realizzazione nodo di interscambio con un’area di interscambio ferro – gomma dotata di banchine e pensiline adeguata alla fermata dei mezzi pubblici, zona “Kiss&ride” e nuovo parcheggio con accesso pedonale dalla via IV Novembre e veicolare da via Matteotti e da via Rogorini.

  • Tempi: il 27 aprile 2016 è avvenuta la consegna dei lavori che sono stati ultimati ad agosto 2017;
  • Investimento: 1,0 milione di Euro;

 

NUOVO PONTE SUL NAVIGLIO LANGOSCO

Intervento: realizzazione di un nuovo ponte ferroviario a tre campate – in sostituzione dell’attuale ponte esistente – tra le fermate di Ponte Ticino e Lido di Turbigo sulla tratta ferroviaria Novara – Bivio Sacconago e adeguamento della fermata di Ponte Ticino.

  • Tempi: i lavori sono stati ultimati ad agosto 2018;
  • Investimento: 2,6 milioni di Euro;


LINEA BOVISA – SARONNO

GARBAGNATE MILANESE

Intervento: adeguamento della stazione di Garbagnate Milanese per l’attestamento della linea suburbana S13 con la realizzazione di un binario tronco e di tutti i servizi annessi (banchina con pensiline, adeguamento impianti e stazione, ecc).

  • Investimento: 5 milioni di Euro;


LINEA MILANO BOVISA – SEVESO – ASSO

PADERNO DUGNANO

Intervento: adeguamento a standard della stazione con realizzazione di due banchine alte, dotate di pensiline, illuminazione, cartelli teleindicatori e impianto di diffusione sonora per informazioni al pubblico; accessibilità alle due banchine mediante due sottopassi di stazione, uno in prossimità del fabbricato viaggiatori dotato di ascensore e rampe ciclopedonali ed uno in corrispondenza del passaggio a livello di via Roma; rettifica del tracciato dei 2 binari di linea e realizzazione di un 3° binario tronco con tutti i binari collocati in posizione definitiva rispetto alla futura configurazione a 3 binari; adeguamento della Trazione Elettrica e degli impianti di segnalamento.

  • Tempi: la consegna finale dei lavori è avvenuta il 18 aprile 2016, l’intervento è teminato nel 2018;
  • Investimento: 6,9 milioni di Euro;

 

CESANO MADERNO 

Intervento: opere sostitutive al passaggio a livello di via Vicenza con la realizzazione di un nuovo tratto di viabilità di collegamento tra via Vicenza e via Salita al Biulè, comprensivo della piattaforma stradale e del marciapiede laterale, delle opere di contenimento scavi (paratie di pali e muri di sostegno in opera) e della struttura di scavalco del Torrente Comasinella. L’intervento comprende anche le opere impiantistiche (Illuminazione pubblica, smaltimento acque meteoriche, ecc) e le opere complementari (segnaletica orizzontale e verticale, barriere di sicurezza e parapetti, opere di compensazione a verde, recinzioni)

  • Tempi : I lavori sono stati terminati alla fine di marzo 2021;
  • Investimento : 1,6 milioni di Euro;


LINEA SARONNO – VARESE – LAVENO

GERENZANO / TURATE

Intervento: realizzazione sottopasso veicolare in corrispondenza della prog. km 24+005, collocato nel tratto di linea ferroviaria compreso tra gli attuali passaggi a livello ubicati rispettivamente sulla via S. Giuseppe e la via Colombo, con affiancamento di un percorso ciclopedonale in sede protetta.

  • Tempi: a seguito dell’approvazione definitiva del PGT del Comune di Turate nel mese di giugno 2014, la Regione ha approvato in data 29/10/2015 il progetto definitivo sotto il profilo tecnico – economico e della pubblica utilità. I lavori sono stati ultimati a giugno 2020;
  • Investimento: 5,6 milioni di Euro;

 

VENEGONO SUPERIORE

Intervento: opere sostitutive per l’eliminazione dei passaggi a livello in via De Gasperi (km 39+656)

  • Tempi: i lavori sono stati riassegnati a gennaio 2017 e sono stati completati a maggio 2018;
  • Investimento: 2,1 milioni di Euro;

 

PONTE DI VIA GIORDANI – VARESE

Intervento: sostituzione del ponte in muratura con un nuovo manufatto con travi a sezione mista acciaio-calcestruzzo. L’impalcato ospita una carreggiata stradale della larghezza di 8.00 metri (con due corsie da 3.50 metri e banchine da 0.50 metri) e un marciapiede al margine della carreggiata di larghezza pari a 1.50 metri. La carreggiata è protetta da due barriere guardavia del tipo “bordo ponte” su entrambi i lati, una delle quali separa la carreggiata stradale dal percorso pedonale.

  • Tempi: i lavori sono stati completati a ottobre 2020;
  • Investimento: l’intervento, per un importo lordo di circa 1 milione di Euro, è cofinanziato in parti uguali da Regione Lombardia/FERROVIENORD e dal Comune di Varese;


LINEA SARONNO – COMO

ROVELLO PORRO

Intervento: realizzazione di opere sostitutive dei passaggi a livello (Km. 3+424 – Via Volta, Km. 3+592 – Via Veneto e Km. 3+791- Via Verdi)

  • Tempi: il 30 aprile 2016 è stato aperto alla circolazione il nuovo sottopasso veicolare tra Via Veneto e Via Verdi (opera 2) – che si aggiunge ai sottopassi ciclopedonali su Via Manzoni (opera 1) e su Via Verdi (opera 3) – con contestuale chiusura dei passaggi a livello; i lavori sono ultimati;
  • Investimento: 4,5 milioni di Euro;

 

GRANDATE BRECCIA

Intervento: interventi per l’accessibilità e la messa a standard della stazione con adeguamento delle banchine esistenti e realizzazione di un sottopassaggio ciclopedonale di stazione.

  • Tempi: a fine giugno 2017 si sono conclusi i lavori di manutenzione straordinaria iniziati ad aprile 2016, con l’apertura delle rampe ciclopedonali e dell’ascensore;
  • Investimento: 1,8 milioni di Euro;


LINEA BRESCIA – ISEO – EDOLO

ARMAMENTO TRATTA PISOGNE – ARTOGNE

Intervento: rinnovo dell’armamento con sostituzione del complesso rotaia / traversa, mediante la posa di armamento tipo 50 UNI e risanamento della massicciata ferroviaria – ballast – mediante asportazione totale.

  • Tempi: la consegna dei lavori è avvenuta nel mese di luglio 2016, l’intervento è stato concluso nel dicembre 2017;
  • Investimento: 5,3 milioni di Euro;

 

RIQUALIFICAZIONE DELLA STAZIONE DI BRESCIA BORGO SAN GIOVANNI

Intervento: la riqualificazione della stazione di Brescia Borgo San Giovanni si inserisce all’interno del progetto di sviluppo del servizio periferico del nodo ferroviario di Brescia voluto dalla Regione Lombardia che vede la partecipazione della Provincia di Brescia e del Comune di Brescia. I lavori richiesti dalla riqualificazione e l’adeguamento delle banchine allo standard di +55 cm sul piano del ferro. Le banchine fornite una lunghezza di 157 metri e una larghezza di 3,50 metri, saranno fornite di pensiline, illuminazione a led e percorsi tattili per disabili visivi e saranno accessibili tramite un sottopasso di stazione servito da ascensori. È prevista la rettifica del tracciato dei 2 binari di linea con aumento della velocità e adeguamento degli impianti di segnalamento.

  • Tempi: i lavori sono terminati il 20/11/2020;
  • Investimento: 4.562.344,70 Euro, di cui 1.442.344,70 Euro finanziato da Regione Lombardia / FERROVIENORD e 3.120.000 Euro finanziato da Comune di Brescia;

 

ADEGUAMENTO DELLE GALLERIE NELLA TRATTA PISOGNE – MARONE

Intervento: interventi correttivi di natura infrastrutturale e tecnologica per le gallerie S. Gregorio e Galleria S. Barbara ed interventi correttivi di natura infrastrutturale per le restanti gallerie della tratta.

  • Tempi: i lavori sono stati completati nel mese di luglio 2021;
  • Investimento: 2,3 milioni di Euro;