Bruzzano, attivata velostazione con 54 stalli per le bici

Assessore Granelli: sì a mobilità sostenibile e sistema integrato trasporti
Presidente Gibelli: contribuiamo a sviluppare rete ciclopedonale al Parco Nord
Dg Barra Caracciolo: tutela per i passeggeri contro furti e danneggiamenti

Milano, 27 settembre 2016 – E’ aperta da oggi la nuova velostazione di Bruzzano (Milano). Il parcheggio di biciclette riservato ai viaggiatori della rete Ferrovienord, dotato di 54 stalli, è uno spazio recintato e chiuso, accessibile con tessera Itinero e Io Viaggio, dotato di videosorveglianza ed help point collegato con la centrale di vigilanza Ferrovienord. In occasione dell’attivazione, questa mattina, è stato effettuato un sopralluogo a cui hanno partecipato, tra gli altri, Marco Granelli, assessore a Mobilità e Ambiente del Comune di Milano, Giuseppe Lardieri (presidente Municipio 9 – Comune di Milano), Riccardo Gini (direttore generale Parco Nord) e Marco Barra Caracciolo (direttore generale Ferrovienord).

SVILUPPO DELLA MOBILITÀ SOSTENIBILE – “Sviluppare la mobilità sostenibile e integrare modalità diverse – ha spiegato Marco Granelli – prima di tutto quella con il trasporto su rotaia. Per questo la velostazione di Ferrovienord è un altro pezzo importante in un sistema che si sta allargando verso e oltre l’area metropolitana. Da oggi chi utilizza questa stazione ha un luogo sicuro dove riporre la propria bicicletta, che entri o esca da Milano”.

INTEGRAZIONE CON PARCO NORD – “La velostazione di Bruzzano, insieme a quella di Cormano-Cusano Milanino, che sarà aperta nel prossimo mese di ottobre – ha commentato il presidente di Ferrovienord Andrea Gibelli – è stata progettata come elemento di una strategia di sviluppo della rete ciclopedonale attorno al Parco Nord che rappresenta un case-study di integrazione e valorizzazione delle zone verdi delle città metropolitana con la ferrovia”.

CULTURA DELLA BICICLETTA – Con l’attivazione delle velostazioni in diversi punti della rete e le altre azioni che Ferrovienord sta realizzando, l’intento è quello di promuovere una cultura della bicicletta in senso ampio e favorire l’intermodalità bicicletta-treno. Il tema della mobilità sostenibile sarà infatti uno dei punti centrali del piano strategico del Gruppo FNM.

TUTELA CONTRO I FURTI – “La disponibilità di spazi recintati e protetti per le biciclette – ha spiegato il direttore generale di Ferrovienord Marco Barra Caracciolo – è un servizio esclusivo per i viaggiatori della rete regionale di Ferrovienord. La realizzazione delle velostazioni rappresenta una forma di tutela per i passeggeri per evitare furti e danneggiamenti all’uso quotidiano di biciclette e treni, due mezzi eco-sostenibili”.